L’ultimo venerdì di settembre, la Notte Europea dei Ricercatori vera e propria. Domani sarà il momento che vedrà scienziati di tutta l’Unione Europea incontrare i cittadini per spiegare la scienza, mostrare i propri strumenti, ascoltare e discutere.

La Fondazione Neuromed e i suoi partner, grazie al Progetto B-Future, si sono avvicinati a questo evento giorno per giorno. Una intera settimana in cui studenti delle scuole superiori hanno visitato il Centro di Ricerche dell’I.R.C.C.S. Neuromed, a Pozzilli, e il Polo di Ricerca Neurobiotech, a Caserta. Domani le attività si sposteranno nel pomeriggio e si concentreranno su Pozzilli, a cominciare dal simposio “Investire nei giovani ricercatori per disegnare il futuro dell’Europa”, che darà il via a una serie di eventi destinati a durare fino a notte fonda.

Il meeting, alle ore 17,30 nella Sala convegni del Centro Ricerche IRCCS Neuromed, racchiude infatti un messaggio importante: la ricerca è il motore dello sviluppo, per tutti i Paesi europei, ma la ricerca si basa sui giovani. Puntare su di loro rappresenta il più grande investimento che una società moderna possa fare. Proprio le storie di giovani che fanno ricerca grazie ai programmi europei saranno il punto di partenza per una riflessione alla quale parteciperanno esponenti del mondo scientifico e della salute. E il convegno andrà oltre i confini del Neuromed: saranno infatti collegati in streaming i 26 Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico delle Neuroscienze e della Neuroriabilitazione. Collegamento d’eccezione, poi, quello con il Museo della Scienza di Milano, dove l’evento Back to the future – Brain in the space, della Fondazione Carlo Besta, saluterà il meeting di Pozzilli, con la partecipazione dell’astronauta Maurizio Cheli.

Al termine del simposio, l’apertura dei laboratori al pubblico. Per tutta la serata i cittadini di ogni età avranno la possibilità di interagire con i ricercatori Neuromed e di visitare gli strumenti del loro lavoro. Il tutto accompagnato dall’allegria del “Pub med”, dalla musica dei “Paipers”, dal cibo mediterraneo del “Science dinner” e dallo spettacolo “Led Show – Illuminiamo la ricerca”.

Ma la Notte dei Ricercatori Neuromed non termina con la pur ricca serata di venerdì: Sabato alle ore 10,30 l’attenzione è su Caserta, dove nel Complesso Monumentale Belvedere di San Leucio si svolgerà il convegno “Le fake news in medicina: una patologia dell’informazione”.

 

 

Marzo 2019
DLMMGVS
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Articoli più letti

GUARDA LE FOTO - La Primavera dei Borbon…

24-03-2019 Hits:77 Gusto La Redazione

10:33:01 CASERTA. La cucina e la natura sono strettamente legate: l’interesse per la cucina non deve mai superare il rispetto per il cibo, e dunque per i frutti che la...

Read more

SESSA AURUNCA – Bloccati sulla Domitia…

24-03-2019 Hits:93 Cronaca Francesco Marino

14:10:28 In Sessa Aurunca, strada statale Domitiana km.0+100, i Carabinieri della Stazione di Baia Domizia hanno tratto in arresto, per tentato furto aggravato, VITIELLO Pasquale, cl. 87, di Napoli, TRINCHILLO...

Read more

VERSO LE COMUNALI AVERSA – L’area Ol…

23-03-2019 Hits:271 speciale elezioni La Redazione

11:48:13 AVERSA. Riceviamo e pubblichiamo il documento presentato dall'area Zingaretti vicina a Gennarro Oliviero sulla richiesta di convocazione dell'assemblea ad Aversa:

Read more