Pin It

CASERTA. Onorevole Russo, da un mesetto è il coordinatore di Forza Italia a Caserta: da un lato un compito difficile per l’approssimarsi delle elezioni amministrative in tutti i grandi Comuni, dall’altro uno semplice perché, nonostante tutto, si trova a guidare il partito in una delle province più azzurre d’Italia.

 

«Per me non si tratta né di un compito facile né di uno difficile, ma solo di un grande onore. Mi trovo a guidare il partito in una delle realtà più importanti per Forza Italia per consenso elettorale e tradizioni personali. Mi sono trovato ad incrociare pezzi di storia del partito di enorme qualità politica. In questo mese ho incontrato un gruppo dirigente di altissimo profilo capace di ottenere grandissimi risultati così come dimostra la storia recente. E’ facile lavorare con una squadra del genere».

Per utilizzare un esempio calcistico ad una squadra di fuoriclasse, mancava l’allenatore che li mettesse in campo nella maniera corretta...

«Non mi sento un allenatore. Gli atleti sono tutti ben allenati. Il mio ruolo è più quello del direttore tecnico che ha la funzione di coordinare le varie operazioni».

Parlando di assetti, ha in mente di nominare uno o più vice, di costruire delle strutture di supporto alla sua carica, o andrà avanti da solo?

«Nei giorni scorsi ho riunito gli eletti: il consigliere regionale, i due parlamentari, il presidente della Provincia, i candidati alla Regione, i consiglieri provinciali, i sindaci dei Comuni al di sopra dei quindicimila abitanti: eravamo circa una ventina. Ritengo che questo possa considerarsi il nostro direttivo. Con una struttura così, non c’è bisogno che io nomini alcun vice. E’ mia intenzione poi, riunire anche i sindaci dei Comuni al di sotto dei quindicimila abitanti. Ritengo che loro possano portare un grande valore al progetto di Forza Italia, dal momento che le tante esperienze civiche che rappresentano, incarnano alla perfezione lo spirito liberale del nostro partito».

Tornando alle amministrative, pensa ad un modello di alleanze che possa riprendere la coalizione di Caldoro o immagina qualcosa di diverso?

«A breve riuniremo un interpartitico per contingentare la coalizione e capire quali sono gli spazi all’interno dei quali ci muoviamo. Dobbiamo tendere comunque alla costruzione di un progetto aperto in cui trovino spazio, aggregazioni civiche, associazioni superando un po’ lo schema che vede la classica contrapposizione tra centrodestra e centrosinistra. Il partito non si muoverà, comunque, solo nel campo della ristrutturazione degli assetti. E’ necessario mettere in campo una piattaforma programmatica efficace per ciascun territorio impegnato con le elezioni che metta in evidenza criticità e specificità. Al di la di quello che è il modello nazionale, dobbiamo costruire un programma calmirato su Caserta, Aversa, Santa Maria Capua Vetere, Capua e su ciascuna delle città chiamata al voto. Il fatto di mettere a punto delle piattaforme programmatiche si è un po’ perso a Caserta negli ultimi anni, ma ho visto che è nel dna del nostro gruppo dirigente. Con il nostro lavoro dobbiamo tirare fuori quella casertanità fondamentale per la vittoria».

Uno “straniero” per tirare fuori la casertanità...

«La mia non sarà una figura invasiva. Il presidente Berlusconi mi ha scelto per dare una mano a organizzare le tante eccellenze che ci sono su questo territorio. Non ho alcun interesse personale a Caserta se non quello di dare un contributo ad un partito di per se già forte».

Eppure si dice che lei sia a Caserta per blindare la candidatura alle prossime politiche...

«Sono parlamentare da diversi mandati e non sono mai stato candidato in un collegio dove non fossi conosciuto e dove non apprezzassero le mie capacità politiche e personali. Il fatto che qualcuno dica che i comuni della mia area, quella vesuviana-nolana siano inseriti nello stesso di quallo di alcuni comuni del casertano è una sciocchezza colossale. Secondo l’Italicum, probabilmente l’area vesuviana-nolana andrà con una dozzina di Comuni dell’avellinese... A Caserta ci sono tantissime personalità che possono ambire alla candidatura al parlamento».

 

Giugno 2019
DLMMGVS
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Articoli più letti

SAN NICOLA LA STRADA - "Football de…

25-06-2019 Hits:98 Notizie La Redazione

13:33:21 Si è svolta nel salone borbonico di piazza Municipio a San Nicola la Strada, la conferenza stampa del progetto "Football de rue en Afrique", iniziativa avviata cinque mesi fa...

Read more

CAIANELLO – Autolavaggio smaltisce le …

25-06-2019 Hits:298 Cronaca La Redazione

17:01:45 Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Vairano Patenora, unitamente a personale ARPAC del Dipartimento Provinciale di Caserta ed a militari della Stazione Carabinieri di Vairano Scalo, hanno effettuato...

Read more

EDILIZIA POPOLARE - Più manutenzione ne…

25-06-2019 Hits:294 Notizie La Redazione

16:06:17 CASERTA. Il presidio unitario delle OOSS e Associazioni degli inquilini e assegnatari di lunedì 24 gennaio 2019 presso la sede IACP di Caserta, ha avuto un primo risultato nella...

Read more