Pin It

01:40:28 CASAPULLA. Mancano due settimane alla presentazione delle liste, ma la campagna elettorale a Casapulla è già accesissima. In attesa di comizi e di confronti pubblici, la disputa tra i candidati avversi si consuma soprattutto suoi social. 

In questi giorni, alla ribalta della cronaca locale è ribalzato soprattutto lo sconto tra Andrea Martusciello, candidato nella lista 'Casapulla al Centro', e Pasquale Santillo, in passato consigliere comunale, ma soprattutto padre del senatore del Movimento 5 Stelle Agostino e della consigliera uscente grillina Santa. Ad un post di Martusciello sulle motivazioni che lo spingono a scendere in campo al fianco di Renzo Lillo, Santillo senior ha commentato: «Non sai dove menarti. Pensi solo ad essere protagonista ma ai casapullesi hai dato solo chiacchiere. Sono pronto ad un eventuale scontro».

Questa la replica del candidato: «Mi spiace leggere certe affermazioni nei miei confronti. Non capisco sinceramente da dove nasca tutto questo odio. Se avessi voluto essere protagonista mi sarei candidato a sindaco, ne avevo la possibilità. Per un senso di responsabilità e con tutta l’umiltà che mi contraddistingue, ho preferito fare un passo indietro e mettermi a disposizione della squadra. Mi candido in prima persona, chiederò io i voti ai miei concittadini.

Solo per dovere di cronaca, senza polemica alcuna, come mai i suoi figlioli (il riferimento è a Pasquale Santillo), un senatore e un consigliere uscente, non hanno presentato nemmeno una lista a Casapulla?». 

Sulla vicenda sono intervenuti anche gli ex consiglieri comunali Marialaura Buro e Francesco Sorbo, che riferiscono: «Abbiamo letto le esternazioni del padre del senatore Santillo nei confronti di un sostenitore del gruppo ‘Casapulla al Centro'. Ci stupisce il livello di rancore e acredine che le contraddistingue. Tante sono le considerazioni che andrebbero fatte sul Movimento 5 Stelle locale, principale fautore della caduta dell'amministrazione Sarogni ed oggi nuovamente suo alleato per il tramite della candidatura di Santa Santillo nella sua lista. Ricapitolando, quindi, il Movimento 5 Stelle locale prima accetta di essere la stampella di Sarogni (2015-2018) per consentire la nostra cacciata dalla maggioranza, poi lo abbandona contribuendo alla caduta della sua amministrazione (aprile 2018) per poi tornare a sostenerlo (2019). Tutto questo senza considerare quanto abbia contribuito negativamente in termini politici la scelta del senatore di non fare la lista nel suo paese». 

Aprile 2019
DLMMGVS
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930

Articoli più letti

VALLE DI MADDALONI - Rivive la memoria d…

20-04-2019 Hits:80 caserta & dintorni Francesco Marino

12:52:27 VALLE DI MADDALONI. Il prossimo 27 aprile 2019 alle ore 18,30 nella sala consiliare del Comune di Valle di Maddaloni sarà presentato il libro “Cittadini Vallesi nella seconda guerra...

Read more

UNIVERSIADI – Ecco come candidarsi com…

19-04-2019 Hits:229 Campania Focus La Redazione

11:38:43 Dal lancio della campagna di reclutamento il 26 marzo scorso, con ambassador Patrizio Oliva, in tanti hanno risposto inviando la propria candidatura per partecipare all’Universiade Napoli 2019 come volontari.

Read more

SAN LEUCIO - Valorizzazione dei siti Une…

19-04-2019 Hits:245 Notizie Francesco Marino

12:57:29 Entusiasmo, passione e ricerca delle tradizioni: queste le parole d’ordine del corso di ceramica iniziato lunedì al liceo artistico San Leucio nell’ambito del progetto del Comune di Caserta “Comunicare...

Read more