Pin It

17:31:15 La cena di gala nella Reggia di Caserta a sostegno della onlus Azione Sorriso, firmata dalla chef stellata Rosanna Marziale, ha chiuso la tre giorni di “AspettandoNapoliModaDesign”.

In un’ambientazione da favola realizzata nella Sala della Gloria, si è conclusa la fase a Palazzo della rassegna ideata dall’architetto Maurizio Martiniello e dedicata alle luxury ideas, le eccellenze dello stile contemporaneo.

A raccontare la storia di Azione Sorriso è il presidente, il sacerdote Giuseppe Parisi: “L’associazione è nata nel 2012 dopo un mio viaggio in Africa. A Togo abbiamo realizzato un centro di accoglienza per i bambini. Noi siamo una goccia microscopica, ma necessaria. Azione Sorriso sopravvive con il contributo di tantissima gente e al loro gesto di generosità. Grazie a questo apporto contribuiremo a creare un atelier dove ci saranno stilisti e sarti. È importate dire che cerchiamo di dare un mestiere a questi ragazzi”.

In occasione della cena è stato consegnato il premio NapoliModaDesign per il food a Rosanna Marziale, bonariamente chiamata “lady mozzarella” per aver saputo valorizzare al meglio e promuovere un prodotto gastronomico di eccellenza del territorio campano, che lei ha interpretato in piatti dal sapore straordinario. E così facendo ha dimostrato di essere una paladina della Campania Felix, un’area geografica che anche grazie a lei riesce a trasmettere bellezza e gusto. A consegnarle il riconoscimento il vicepresidente di Confindustria Caserta Gianni Bo.

La cena preparata da Rosanna Marziale, titolare del ristorante Le Colonne di Caserta, si è legata al territorio. Racconta Lady Mozzarella. “Mi piace far assaggiare le cose di casa nostra e le nostre eccellenze. NapoliModaDesign ci ha coinvolto in questa cena di solidarietà, un tema che ci sta a cuore e per il quale siamo spesso presenti. Quando ci è stato chiesto, siamo stati subito pronti a rispondere. Il territorio è attento alla solidarietà, ma è attento anche a valorizzarsi. E tutte le persone che lavorano qui cercano di evidenziare ciò che di bello abbiamo”. L’attenzione dunque è stata tutta puntata sul territorio. Dalla caprese invernale con pomodorini del piennolo del Vesuvio e tarallo ‘nzogne e pepe al maialino nero casertano, passando per la sfoglia di pasta allo sfritto di salsiccia e friarielli saltati. E per finire mozzarella cake ai frutti rossi. Una cena di gala pensata su misura per l’occasione senza trascurare alcun dettaglio.

Nel pomeriggio nel Vestibolo superiore la Maison Signore con le sue collezioni, il suo gusto, l'artigianalità e il suo essere ambasciatrice nel mondo del made in Italy è stata protagonista di un fashion show. Insieme con le collezioni della Maison è stato presentato Signore Privée, servizio esclusivo della collezione Excellence che le spose potranno scegliere a partire dalla stagione 2019. Dopo i tre giorni alla Reggia di Caserta, la rassegna coinvolgerà fino all’8 dicembre anche il centro storico con iniziative e appuntamenti che sono stati organizzati in collaborazione con i più prestigiosi esercizi commerciali della città nel settore dell’abbigliamento e del design come Esagono, Mario D’Anna, Nida e Dea.

Maggio 2019
DLMMGVS
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

Articoli più letti

CAPUA – A l’Accademia Palasciania il…

25-05-2019 Hits:335 caserta & dintorni La Redazione

15:00:32 A Capua e dintorni, dal 28 maggio al 27 luglio 2019, l'Accademia Palasciania terrà il XIII festival-laboratorio palascianiano di scienza, filosofia, poesia, arti varie, gioco e umana armonia "La...

Read more

FRIDAY FOR FUTURE - Anche gli studenti d…

24-05-2019 Hits:384 Notizie La Redazione

16:00:53 PIEDIMONTE MATESE. Sono più di 400 gli studenti matesini che sono scesi in piazza per lo Sciopero Globale organizzato dal movimento Fridays For Future.

Read more

SAN FELICE A CANCELLO – Lesioni e port…

24-05-2019 Hits:584 Cronaca La Redazione

21:31:30 SAN FELICE A CANCELLO. Si è celebrato stamane innanzi al Tribunale Penale di Santa Maria Capua Vetere, Giudice Dott. Meccariello, il processo a carico di Umberto Nuzzo classe ’96...

Read more