Pin It

18:48:56 SANTA MARIA CAPUA VETERE. Con la nuova legge regionale numero 60 del 29 dicembre del 2018 si stabilisce che, nell’eventualità i Comuni non riuscissero a redigere ed approvare il Puc entro il 31 marzo 2019, saranno espropriati del potere decisionale e all’uopo si procederà con l’ausilio di commissari ad acta nominati direttamente dall’ente Regione.

Ebbene, il 31 marzo 2019, ultimo giorno utile, la giunta Mirra ha deliberato il Preliminare del Piano Urbanistico Comunale ma non ha reso pubblici gli atti. La norma prevede l’avvio della fase della pubblicità e della partecipazione pubblica per consentire il pieno coinvolgimento della cittadinanza al processo di formazione del Puc. Dopo 20 giorni dalla delibera gli atti sono ancora segregati, addirittura negati alla funzione di consigliere comunale, e della fase pubblica nemmeno l’ombra.

L’assessore Leone dovrebbe provare a rendere trasparente il più importante atto per la crescita della nostra comunità e non limitarsi a fare proclami. Faccia seguire i fatti alle parole.

Francesco Rosario Di Nardo, consigliere comunale del Pd