Pin It

11:09:43 CASERTA. Assessore Casale, a che punto è il piano di riorganizzazione della fiera settimanale?

«Prima di avviare gli accorpamenti, stiamo lavorando da un lato al recupero delle somme non pagate e, dall’altro, alla ridefinizione delle tariffe secondo un principio che, da una parte agevola gli ambulanti e dall’altra permette una liquidità di cassa maggiore per il Comune, andando anche ridurre il problema dei mancati versamenti. La nostra idea, infatti, è quella di introdurre una tariffa giornaliera per gli ambulanti di modo che, questi possano andare a pagare solo quando effettivamente occupano lo spazio. Questa formula ci consentirebbe di avere una cassa maggiore e di far pagare un’imposta inferiore agli addetti. Siamo in attesa di capire se, un comune in dissesto come il nostro, può effettuare tale operazione».

 

Pensa di estendere questo principio anche ai due mercatini del rione Tescione e del Parco Cerasola?

«Quello che cerchiamo di affermare è un principio generale valido per tutte le aree mercato. Nella nostra idea c’è una riorganizzazione del commercio ambulante che deve diventare funzionale ad una città turistica qual è Caserta».

 

Quanti sono i posti da assegnare attualmente al mercato di Caserta?

«Sono circa duecentocinquanta. Stiamo parlando con tutti per capire se vogliono mettersi in regola con i pagamenti e rinnovare le concessioni. Completata questa operazione, nelle prossime settimane, provvederemo a presentare un bando per l’assegnazione dei posteggi rimasti liberi».

 

Sta lavorando anche ad un nuovo piano della pubblicità...

«Diciamo che la mia idea è quella di andare ad uniformare la pubblicità attraverso una regolamentazione che favorisca le imprese rendendo i messaggi visibili, ma che, nel contempo, dia ordine alla città. Nel nostro progetto c’è un piano per l’arredo urbano oltre che per la segnaletica che va a normare tutta la pubblicità e ad offrire un’immagine della città omogenea. E’ dal 2001, cioé da quasi 20 anni, che non si procede ad una sistemazione in questo ambito».

 

L’estate si avvicina, Caserta si aspetta un programma di eventi ricco...

«E lo avrà. Abbiamo la nostra estate al Belvedere con Levante, la Mannoia. Al Parco Maria Carolina ci sarà il Bufala fest che richiamerà i maggiori produttori del settore. Si rinnova l’appuntamento con il gelato. Ancora il corteo storico. Le iniziative che abbiamo in cantiere sono svariate e pensate tutte per regalare bei momenti ai casertani».