Tutto pronto al Parco Tecnologico dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli per la Notte dei Ricercatori 2015. Quest’anno saranno tre le giornate dedicate alla scienza e alla medicina. Esperimenti interattivi, laboratori aperti, telescopi e tante altre le attività riservate a tutti coloro che vorranno avvicinarsi al mondo della ricerca e diventare ricercatore per un giorno.

Saranno tre le giornate che Neuromed dedicherà alla manifestazione “Notte europea dei ricercatori”, presentata oggi nel corso di una conferenza stampa nell’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di Pozzilli (IS).

Da sempre gli scienziati prendono ispirazione dai romanzi di fantascienza per le loro invenzioni. Con questa raccolta cinque autori di fantascienza prendono ispirazione dal lavoro degli scienziati per i loro racconti.

In particolare al centro della scena troviamo la Stazione Spaziale Internazionale, i suoi occupanti italiani, la scoperta di nuovi pianeti, l'orto spaziale, la tecnologia indossabile e molto altro.
Fantastici pomodori spaziali sono al centro di "Astrodetective" di Luca Salmaso. Le implicazioni di una chiavetta USB con all'interno documenti riservati vengono raccontate da Teresa Regna in "Diario di Bordo".

Un poco simpatico ragno marziano è il protagonista de "L'ultima missione della ISS" di Salvatore di Sante.

Un carillon regalato dalla madre ad una astronave è al centro di "Dialogando tra le stelle" di Chiara Cini. Una ragazza maniaca di informatica e del suo cellulare intercetterà un misterioso segnale dalle stelle in "Debby" di Michele Pinto.
Un libro dedicato a chi lo spazio lo ha sognato e soprattutto a chi lo vissuto.

Come sempre il primo mese il libro sarà scontato del 50%, a 0,99€.
Lo sconto si estende anche a tutti gli altri libri dei 5 autori pubblicati da Wizards & Blackholes. Un'occasione da non perdere per apprezzare la nuova generazione della fantascienza italiana!

OTTAVIANO. “E’ con immenso piacere che accolgo i numerosi esperti arrivati oggi ad Ottaviano per prendere parte ad un Seminario ECM di alto valore scientifico, dedicato alla prevenzione delle patologie cardiovascolari. Ed è proprio quando si parla di prevenzione che vogliamo rafforzare la nostra presenza, non solo dal punto di vista medico-scientifico ma anche con l’ascolto e la risposta concreta alle esigenze della popolazione”.

Mangiare regolarmente frutta a guscio, categoria nella quale troviamo alimenti come noci, nocciole, mandorle e arachidi, può essere uno strumento di prevenzione molto efficace, oltre che decisamente piacevole. Questa nozione viene oggi confermata da uno studio condotto dal Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS). Secondo i ricercatori molisani, il consumo di questi alimenti è associato con una riduzione del rischio di morte in genere ed in particolare di morte per cancro

L’infiammazione cronica di basso grado è associata ad una alterazione dell’asse dell’onda “T” del nostro elettrocardiogramma, una delle varie caratteristiche che vengono misurate quando si effettua questo esame di routine.

La lattoferrina, una proteina scoperta nel 1939 e di cui  già si conoscono proprietà antibatteriche, antivirali, antinfiammatorie e immunomodulanti, potrebbe rappresentare un valido strumento da affiancare alle terapie tradizionali per il glioblastoma, uno dei  tumori cerebrali a prognosi più infausta. Sono i risultati emersi da uno studio condotto nel Laboratorio di Neuropatologia Molecolare dell’Unità di Neuropatologia dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli. Il progetto è frutto dell’idea della dottoressa Antonella Arcella e del dottor Alessandro Frati.

I “rave party” vengono di solito considerati eventi ad alto rischio per i giovani, principalmente per via delle droghe che spesso sono assunte dai partecipanti, prima fra tutte la cosiddetta ecstasy (MDMA nella denominazione chimica). Ma, anche senza l’uso di droghe, le particolari condizioni ambientali di un evento del genere sono capaci di creare disfunzioni neurologiche simili a quelle provocate dall’ecstasy stessa.

CASERTA. L’innovazione e la ricerca scientifica sono sempre state un ponte tra popoli e culture. È in questo spirito che si è svolta a Caserta, nel Polo di Ricerca e Innovazione Tecnologica Neuromed, la tavola rotonda dal titolo “Cyber Brain: opportunità e sfide per l’area Med”.

CASERTA. Domani, 9 luglio, a partire dalle ore 9, presso la Cappella Palatina della Reggia di Caserta, nell’ambito della LXX Assemblea Generale di Confindustria Caserta dal titolo “Rimpresa. Idee e progetti per rilanciare l’economia del territorio”, verrà presentato la studio di pre-fattibilità del primo Parco dell’Aerospazio in Italia, promosso dal Distretto Tecnologico Aerospaziale della Campania (DAC) in collaborazione con l’Unione degli Industriali della Provincia di Caserta.

CASERTA. Antonio D’Amore Direttore del Dipartimento Dipendenze dell’ASL Caserta, nel rammentare i dati regionali e provinciali emersi dal recente convegno, richiama l’attenzione delle agenzie educative e delle famiglie sulla necessità di prestare attenzione a quei tratti comportamentali dei ragazzi che sono spie di possibili dipendenze da gioco e altro.

Era una delle promesse più importanti fatte ai cittadini del Molise: la loro partecipazione allo studio Moli-sani avrebbe avuto ripercussioni per la scienza e la medicina in tutto il mondo. Oggi, ancora una volta, questa promessa viene mantenuta. I dati ottenuti dai ricercatori del Progetto, che oggi ha la sua base nell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS), sono stati utilizzati, assieme a quelli di altri 96 studi condotti in tutto il mondo, per caratterizzare i migliori sistemi di diagnosi precoce del diabete.

Martedì, 30 giugno 2015 alle ore 18:00, presso la Sala Conferenze della Clinica Trusso di Ottaviano (NA), i ricercatori del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli presenteranno il quaderno “Dieta Mediterranea e Salute”.

Patrimonio dell’Unesco, modello riconosciuto in tutto il mondo per il suo ruolo nella prevenzione delle patologie degenerative e dei tumori, la Dieta Mediterranea è soprattutto un modo di vivere. Il regime alimentare è stato scoperto dal professor Ancel Keys, americano del Colorado. Tra l’altro, lui stesso ha vissuto cento anni. Poco dopo la seconda guerra mondiale iniziò uno studio sulle abitudini alimentari di diversi Paesi.

E si accorse che la mortalità per malattie cardiovascolari era molto più bassa nelle popolazioni che vivevano attorno al Mediterraneo, individuando nella dieta l’elemento protettivo fondamentale.

Non basta però mangiare cibi sani, bisogna anche farlo in un certo modo: pasti regolari da condividere in un clima conviviale. La dieta mediterranea ci offre molte risposte, bisogna solo fare le domande giuste. E sono proprio 10 domande quelle alle quali risponde il Quaderno Neuromed “Dieta Mediterranea e Salute”, realizzato da Marialaura Bonaccio e Giovanni de Gaetano, del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione dell’Istituto di Pozzilli.

Quanto può cambiare la velocità dell'ADSL in un determinato territorio in un anno? A rispondere, per quanto riguarda la Campania, è l'ultima analisi di SosTariffe.it che ha stimato la velocità media in download delle connessioni attive a livello regionale e comunale, confrontando le informazioni rilevate nel 2014 con quelle di quest'anno.

NAPOLI. Oggi, presso la sede di Confindustria Campania, è stato firmato il rinnovo dell’Accordo di collaborazione “NeaPolis Innovation” fra l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, l’Università degli Studi di Salerno, la Seconda Università degli Studi di Napoli, l’Università degli Studi del Sannio, l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, le aziende STMicroelectronics e Micron Semiconductor Italia, CNR, ENEA e Confindustria Campania.

Nel DNA dei centenari sono nascosti molti segreti, che hanno contribuito a far arrivare queste persone ad una età particolarmente avanzata e in buona salute. Proprio uno di questi segreti è stato ora identificato da gruppi di ricerca dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS), I.R.C.C.S. MultiMedica di Milano e dell’Istituto di Tecnologie Biomediche del CNR di Segrate. I risultati dello studio, condotto in collaborazione con altre prestigiose strutture scientifiche italiane e internazionali, sono stati pubblicati sul giornale Circulation Research.

La International Headache Society (IHS) è la più importante società scientifica a livello mondiale nel campo delle cefalee, e ne fanno parte i massimi esperti in questo settore. E’ proprio dal suo ultimo Congresso, tenutosi nella scorsa settimana a Valencia, in Spagna, che arriva un importante traguardo per la dottoressa Anna Ambrosini, Responsabile dell’Unità Operativa di Medicina delle Cefalee dell’I.R.C.C.S. Neuromed. La dottoressa Ambrosini è stata infatti eletta dai Soci della IHS a far parte del Consiglio Direttivo (Board of Trustees), con l’incarico di Trustee (Consigliere), carica che, nei trenta anni di storia della Società è stata ricoperta finora solo da pochissimi studiosi Italiani.

“Non posso nascondere che sia una grandissima soddisfazione – dice la dottoressa Ambrosini – perché nelle elezioni per il Consiglio IHS sono i singoli Soci a votare il singolo Candidato, e gli altri Candidati godevano anch’essi di ottima reputazione scientifica e grande visibilità internazionale. Essere eletti nel Board rappresenta un traguardo cui ogni Ricercatore nell’ambito delle Cefalee ambisce, ed un riconoscimento insostituibile di quanto il proprio lavoro venga apprezzato nella comunità scientifica internazionale”.

 

 

Marzo 2019
DLMMGVS
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Articoli più letti

LA LEGGE - De Pascale: da oggi la Region…

23-03-2019 Hits:206 Campania Focus La Redazione

11:39:46 NAPOLI. “La legge oggi approvata rappresenta un punto di svolta sul territorio regionale per una corretta e consapevole convivenza tra persone ed animali.  

Read more

ALVIGNANO - Arriva l’I.C. ‘Mario Bos…

23-03-2019 Hits:214 Notizie La Redazione

11:44:43 L’Istituto Comprensivo “Dario Santamaria” di Alvignano, nello specifico gli alunni del corso ad indirizzo musicale, saranno impegnati nei giorni di lunedì 25 e martedì 26 marzo prossimo nel gemellaggio...

Read more

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Evade i dom…

23-03-2019 Hits:241 Cronaca La Redazione

11:50:10 In Santa Maria Capua Vetere, i Carabinieri della sezione radiomobile del locale Comando Compagnia hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di evasione, DI VASTO Davide, cl. 88...

Read more