19:49:45 SANTA MARIA A VICO. «L’unico dato certo è che oggi il progetto non può partire: nei prossimi sei mesi, dovrà essere realizzato un piano di caratterizzazione dei luoghi, con un’analisi del rischio ed un piano di monitoraggio della falda sottostante, senza i quali non si potrà procedere alla realizzazione del progetto.

Anche ieri abbiamo espresso il nostro parere contrario, sollevando anche le questioni della viabilità non idonea al transito dei mezzi pesanti e degli allagamenti in zona fin quando non avremo ottenuto il raddoppio del collettore fognario». Ad affermarlo è il sindaco Andrea Pirozzi, all’indomani della chiusura della Conferenza di servizi sul progetto di recupero ambientale della cava Balletta mediante materiale inerte presentato dalla ditta L’Elianto.

Conferenza di servizi che, lo scorso 28 gennaio, aveva preso atto dei pareri (tutti negativi) del Comune di Santa Maria a Vico, della Provincia di Caserta, della Regione Campania e di Arpa Campania, dopo i quali la ditta L’Elianto ha avuto dieci giorni per presentare delle controdeduzioni, illustrate ieri. «Se la ditta – prosegue Pirozzi – riterrà opportuno procedere dovrà rispettare tutta una serie di condizioni preliminari: oltre ad ottenere l’eliminazione dei tipi di rifiuti che destavano la nostra preoccupazione, è stata imposta in questi sei mesi lo svolgimento di numerose attività, comprese un monitoraggio delle polveri Pm 10 e Pm 2.5 con l’installazione di una centralina concordata con Arpa Campania. Mi preme però di evidenziare che il tutto sarà sottoposto alle verifiche dell’Ufficio Ambiente della Regione Campania, del Comune di Santa Maria a Vico e di Arpa Campania, la quale ha mostrato da sempre grande professionalità e serietà in termini ambientali. Affiderò, già nei prossimi giorni, tutti gli atti della Conferenza di Servizi ad un esperto in materia, così da valutare il decreto regionale e successivamente le attività da mettere in campo per la salvaguardia del territorio».

«L’ambiente – aggiunge l’assessore al ramo Pasquale Crisci - resta la nostra stella polare: i risultati ottenuti, come l’eliminazione dei rifiuti pericolosi e l’eventuale riempimento della cava con soli materiali inerti derivanti da cantieri, non ci faranno abbassare la guardia».

Il sindaco Pirozzi nel pomeriggio ha informato della questione la Conferenza dei capigruppo, appositamente convocata, invitando tutti i presenti ad avanzare anche altri suggerimenti.

 

 

Marzo 2019
DLMMGVS
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Articoli più letti

MADDALONI – Gli studenti del Giordano …

25-03-2019 Hits:138 Notizie La Redazione

09:13:28 Si è appena conclusa l’intensa full immersion nell’arte dei ragazzi del Liceo Classico e Classico Europeo “G. Bruno” di Maddaloni, grazie alla partecipazione, fortemente voluta dalla rettrice, professoressa Maria...

Read more

GUARDA LE FOTO - Violenza assistita, dal…

25-03-2019 Hits:223 Notizie La Redazione

18:42:24 CASERTA. C’è un obbligo morale dei vicini di Casa, delle maestre o degli insegnati segnalare alla Polizia situazioni di insofferenze di bambini, o adolescenti soggetti alla cosiddetta “violenza assistita”...

Read more

REGIONE - Rischio fermo impianto Acerra …

25-03-2019 Hits:163 Politica La Redazione

16:35:20 Martedì 26 marzo presso la Sala riunioni del Consiglio regionale della Campania (Centro direzionale isola F8, 6° piano), la III Commissione speciale ‘Terra dei Fuochi, bonifiche ed ecomafie’ presieduta...

Read more