Contenuto Principale
Ricerca personalizzata

CASAPULLA - Tares, sconti per chi acquista l’impianto di compostaggio domestico

CASAPULLA. In occasione dell’ultimo consiglio comunale, che si è tenuto mercoledì scorso nella sala consiliare ‘Vescovo Michele Natale’, sono stati approvati il regolamento per l’applicazione del tributo comunale sui rifiuti e servizi (Tares) e il piano finanziario e le tariffe per l’applicazione del stesso tributo relativo all’anno 2013. La Tares prende il posto della Tarsu, abolita nei mesi scorsi. A presentare la novità, l’assessore al Bilancio e alle Finanze Paolo Fortunato, il quale ha affermato: “Come tutti i tributi, anche la nuova Tares prevede un regolamento, che abbiamo stilato in commissione, cercando di mantenere le tariffe molto basse, rispetto al piano finanziario nazionale, che prevede una spesa spaventosa. Siamo andati incontro ai cittadini, così come abbiamo fatto con le altre imposte comunali, che sono rimaste inalterate rispetto all’anno scorso. Ad esempio, è previsto uno scontro sulla Tares per tutte quelle famiglie che acquisteranno l’impianto di compostaggio casalingo”.

Altri tagli potrebbero arrivare già a partire dall’anno prossimo, in caso di aumento della percentuale di raccolta differenziata, già molto alta a Casapulla (attualmente è oltre il 60%). Non a caso, la cittadina diretta dal sindaco Ferdinando Bosco risulta essere tra le più virtuose di tutta la provincia di Caserta. 

 

Ricerca / Colonna destra

Meteo Campania

Ci hanno visitato

Abbiamo 277 visitatori e nessun utente online